|
|
VoiceBot: i vantaggi di un’assistente virtuale | CareN

VoiceBot: i vantaggi di un’assistente virtuale | CareN

Gartner, società per azioni multinazionale che si occupa di consulenza strategica, ricerca e analisi nel campo della tecnologia dell’informazione, per il 2020 prevede un incremento dell’8,9% degli investimenti in telefonia in cloud

L’analisi tiene in considerazione dell’impatto del Covid-19 nella spesa IT e sottolinea che anche in Italia, complice o meno l’epidemia dalla quale stiamo lentamente venendo fuori, il servizio in cloud è sempre più richiesto. 

VoiceBot: cosa sono?

Avrai sicuramente sentito parlare di Chatbot: applicazioni conversazionali la cui interfaccia utente si basa sullo scambio di testi scritti. Oggi tali sistemi automatizzati sono utilizzati in molteplici settori di mercato e piattaforme online: da Facebook Messanger ai siti web, fino a Telegram.

Quando si parla di centralino virtuale o VoiceBot, invece, si fa riferimento ad applicazioni conversazionali la cui interfaccia si esplica attraverso la voce

Tramite questo servizio di assistente virtuale automatizzato, l’azienda può ottimizzare il centralino e ottenere numerosi vantaggi e opportunità di business.

Prosegui la lettura e scopri i vantaggi di adottare un centralino virtuale in azienda.

Come funzionano i VoiceBot?

L’aumento della richiesta di installazione di VoiceBot nasce per rispondere alla necessità dei clienti di avere accesso e contatto diretto con l’azienda, in qualsiasi momento. Indipendentemente dal mercato in cui la realtà opera, i clienti oggi hanno necessità di contattarla a orari flessibili, in modo facile, veloce e senza lunghe attese in linea prima di ricevere risposta.

Grazie ai software di intelligenza artificiale, l’assistente virtuale è sempre reperibile, risponde a tutte le chiamate in entrata – anche contemporaneamente – e raccoglie i dati più utili di ogni contatto salvandoli nel CRM. Così che, successivamente, siano disponibili per l’invio di messaggi marketing altamente personalizzati.

Scarica Gratuitamente la nostra guida

Il centralino intelligente al servizio del business 

I vantaggi di adottare un centralino virtuale

Vediamo quali sono alcuni dei principali vantaggi di un centralino virtuale.

  • Risparmio sui costi iniziali e di gestione. L’azienda che eroga il servizio gestisce l’instradamento delle chiamate e tutti i servizi connessi alla manutenzione dell’impianto. Inoltre non è necessaria la presenza in azienda di personale che gestisca e mantenga il sistema. I costi, rispetto ad un centralino totalmente umano, sono abbattuti fino all’80%
  • Uscire fuori dall’ufficio. I collaboratori possono lavorare da qualunque postazione. Il centralino virtuale è molto efficiente anche in caso di smartworking. 
  • Migliora l’immagine dell’azienda. La reperibilità 24/7 del centralino virtuale permette, ad aziende grandi e piccole, di prendere tutte le chiamate in entrata. Questo darà alla realtà un’immagine strutturata e professionale.
  • Ottimizza il servizio di customer care. Il VoiceBot gestisce il 100% delle chiamate con 0 secondi di attesa da parte del cliente gestendo le sue necessità in autonomia. Questa scrematura delle chiamate alleggerisce il lavoro al team che può concentrarsi sul core business dell’azienda con meno interruzioni.
  • Collaborazione. I VoiceBot lavorano in stretta collaborazione con la parte human. Ma se quest’ultimo ha necessità di parlare con una persona, il VoiceBot girerà subito la chiamata ad qualcuno del team.

Caren – il centralino virtuale che ti serve

CareN è l’assistente virtuale sviluppata da GAP per aiutare le imprese a comunicare al meglio con dipendenti, clienti, fornitori e con chiunque abbia necessità di parlare con l’azienda.

CareN è l’assistente virtuale che, tramite l’intelligenza artificiale, risponde alle chiamate, identifica la persona e registra i dati nel CRM aziendale. Può girare la chiamata al team di competenza o alla specifica persona richiesta. E, se il team non è al momento disponibile per offrire assistenza, CareN chiede di richiamare più tardi.

 L’assistente virtuale può anche inviare mail e rispondere alle richieste risolvendo in autonomia i bisogni del cliente. Inoltre può eseguire azioni personalizzate come la ricerca di documenti o interviste e sondaggi, raccogliendo i dati per la successiva elaborazione. 

Le interazioni con l’utente si basano sul natural language processing (NLP), sistema che garantisce a renderle il dialogo più vicino possibile ad una conversazione tra umani. Da poco CareN ha fatto un ulteriore passo avanti in questo senso. Infatti, quando una persona chiama, può chiederele: “chi sei?” CareN si presenterà.

Consapevole che l’intelligenza artificiale sia sempre più vicina al modo di «pensare» umano, anche a livello etico, GAP ha sviluppato CareN in modo perfettamente idoneo alle linee dettate dalla Commissione Europea per guidare gli sviluppi tecnologici dell’intelligenza artificiale verso implementazioni affidabili e sicure per le persone e la società. Quindi supervisione umana, robustezza e sicurezza, privacy e data governance, trasparenza, diversity, benessere e responsabilità sono garantiti.

CareN è l’assistente virtuale, intelligente ed etica, che si integra al centralino della tua azienda con un’attivazione semplice e analoga a qualsiasi altro tipo di servizio di assistenza clienti. 

È il momento di assumerla. Sperimenta tu stesso i vantaggi che offre: scopri ora come funziona.

 

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Categorie articoli

Categorie

Potrebbero interessarti anche

Vuoi saperne di più?

Scarica gratuitamente la nostra guida  “Il centralino intelligente al servizio del business”